Minestra di patate sbagliata, quindi Vellutata di patate con pasta

Quando sono stata a casa di mia mamma durante il “ponte dei morti” (o Halloween, secondo le ultime traduzioni) ci siamo concentrati sulla raccolta delle olive.
La sera eravamo molto stanchi ed affamati! Visto che sono golosa di patate ed il camino acceso mi ispirava ricette calde, ho pensato ad una minestra di pasta con patate.

Alla fine ho sbagliato, perché non ho ottenuto una minestra, ma il risultato è stato positivo quanto inaspettato, e nel week end lungo questa ricetta l’ho preparata due volte per confermare il risultato e quindi documentare il tutto qui.

Non vi aspettate nulla di sensazionale, mi raccomando! Alla fine l’errore è nato dall’aver aspettato troppo ad aggiungere la pasta, ottenendo quindi una crema di patate alla quale poi ho aggiunto la pasta. Una vellutata quindi, con pasta.

Con il profumo del rosmarino fresco appena raccolto è stata la coccola perfetta di fine giornata!

Ingredienti per 4 persone (o meno se la fame è tanta):

  • 350gr di pasta piccola da minestra (ditalini rigati nel mio caso)
  • 4-5 patate medio-grandi
  • brodo o dado vegetale
  • rosmarino
  • speck o pancetta
  • uno scalogno medio o due piccoli

Mettere sul fuoco una pentola di acqua (1-2 litri) ed a bollore aggiungere il dado vegetale. Se avete del brodo già pronto, ovviamente va benissimo!
Sbucciare e tagliare a dadini piuttosto piccoli le patate.
Mettere sul fuoco una pentola con l’acqua salata per cuocere la pasta.
Far soffriggere lo scalogno in olio extravergine di oliva finchè non diventa trasparente, e quindi aggiungere lo speck. Dopo aver rosolato tutto, aggiungere le patate ed il rosmarino e quindi iniziare ad aggiungere il brodo caldo in modo da cuocere le patate.

Buttare la pasta e continuare ad aggiungere brodo nelle patate mescolando in modo da non far attaccare nulla, come se fosse un risotto.

Quando la pasta sarà quasi cotta le patate si saranno ammorbidite tanto da iniziare a sciogliersi in una crema.

Scolare la pasta leggermente troppo al dente e versarla nella pentola con le patate, che ormai saranno quasi una crema, e finire la cottura aggiungendo brodo all’occorrenza.

Servire caldissimo e con una spolvera di pepe nero appena grattato, che ci sta benissimo!!

ps. Mi rendo conto che la qualità delle foto non è “al massimo” ma a casa di mia mamma non avevo portato la reflex, e quindi sì.. le ho fatte col cellulare!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *